…una piccola grande donna…

…mi sconvolgono sempre le grandi coppie del cinema.
Come ho già scritto adoro Cassavetes e la sua indescrivibile compagna,Mastroianni e la Deneuve,due incredibili icone,Bergman e le sue donne,muse senza cui i film del grandissimo regista non sarebbero mai vissuti con la stessa luminosità;Truffaut e Fanny Ardant,...Rossellini e la Magnani,insuperabile regina della passionalità e del dramma…
Per questo insano e voyeuristico interesse per le relazioni tra idoli del cinema mi sono commossa quando stasera ho letto una frase di Fellini riguardo Giulietta Masina,piccola grande donna capace di dare ordine al caotico universo felliniano…
"C'è una parte di incantesimi,magie,visioni,tras parenze,la cui chiave è Giulietta.Mi prende per mano e mi porta in zone dove non sono mai stato"… 

…una piccola grande donna…ultima modifica: 2004-12-28T22:02:15+01:00da aglaja-hall
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “…una piccola grande donna…

  1. C’erano dei territori della mia anima che erano nascosti a me stesso. C’erano sensazioni e sentimenti che credevo appartenere ad altri. C’erano pensieri che cercavano un ascoltatore. C’era un me che non ti conosceva. Buona notte.

  2. Anche io ho questo insano interesse per gli amori tra gli artisti… la Morante e Moravia, Sartre e la De Beauvoir, Frida e Rivera, la Rame e Fo… Giulietta Masina, con la sua mimica, le sue espressioni ironiche e dolci, con la sua piccolezza, la sua intelligenza senza la quale Fellini sarebbe stato visionario la metà di ciò che è stato. E tutto il loro amore, il loro essere compagni nella vita e nell’arte si ritrova in “Ginger e Fred”, film di fellini del 1983, con la Masina e Mastroianni.
    E…”la mia notte con Maud”, bellissimo anche se a volte Rohmer è troppo concettoso, ma come i grandi della nouvelle vague sa far dialogare di amore e filosofia, e forse mai più verrano quegli anni d’oro del cinema francese. Un bacio, mia dolce e sempre più affascinante Aglaja. Sogni d’oro, Sofia

Lascia un commento