…in equilibrio…

…mi sento l'immagine distorta di  una minuscola bambina in equilibrio su ciò che non sa,ma la cui luce ha già iniziato colpirla,scagliata dalle mani di chi ha alzato il velo celeste accarezzandoi le cicatrici rimaste sui miei ...seni…

…in equilibrio…ultima modifica: 2004-12-01T22:48:37+01:00da aglaja-hall
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “…in equilibrio…

  1. …squilibrio.. .

    all’inizio è capogiro;
    quell’ineffabi le sensazione dopo una corsa a perdifiato,
    schiaffeggiato dal vento gelido novembrino,
    inseguendo mete irraggiungibili
    o diafane afroditi dal luminoso sorriso di scherno.
    Poi si trasforma in una selva di dolorose frecce di luce,
    acidi crepitii di cristalli infranti, memoria di un giorno in cui
    i bigi topi di fogna germanici han rivendicato il loro posto nella storia.
    Fino a diventare un fiume in piena;
    oscura brama di sangue e violenza,
    antidoto alle frustrazioni d’un orbo in un paese di ciechi.
    Improvviso un balletto Taichi per scaricare l’energia nervosa
    che fà crepitare i miei nervi, pronti a diventare rame e silicone.
    Un benefico sudario di stanchezza e traspirazione
    finamente placa la mia inquietudine… mentre riassaporo
    campestri serenità nell’ambra del mio bicchiere… benefico contenitore d’oblio e verdicchio…bi ondo consolatore di delusi, depressi e cuori infranti.
    Sento l’essenza di me fuggire, gabbiano libero verso dimensioni eteree e cosolatrici; lasciando alla spalle un avatar composto da molecole e vuoto interatomico, riempito da energia statica, brilla d’umana sbronza.
    Proletario sonnifero, paradiso artificiale clochard d’una realtà tecnologicament e inquinata dal luppolo e malto fermentati.
    Mi accommiato con un’inchino arlecchinescame nte goffo, mentre lo spirito d’un Dio Bacco psicotico possiede le mie stanche membra,
    intrise di biondo nettare,
    rappresentazion e tangibile del bacio solare ai colli jesini.
    ThePunisher

Lascia un commento