…brevi annotazioni di questo mattino che sta svanendo nella pioggia…

…pioggia imminente sul tetto rossiccio ed accaldato dal troppo fuoco dei giorni passati e da ogni angolo del corpo si sprigiona l’attesa per le ultime prove della compagnia teatrale-unione di forza ed ideale-…indosso pantaloni amaranto e gli occhi si ingrigiscono con questa luce scialba ed azzurrina…sulla scia dell’aria finalmente leggera scrivo un futuro indeterminato che si riempie di azzurrità e … Continua a leggere

…gli eredi di Casarsa…

1-Mi hai ingannato,la vita era in me,tu eri un’ombra,e un’ombra il tuo fuoco.”io accendo vecchi sterpi, e il fumo vola oscuro,a dire che nel mio mondo il vivere è sicuro”.Maschera perduta,non voglio essere io il padrone della vita che in te diventa cenere.2-Mi sono ingannato giocando al pellegrino che arriva come uno spirito in un mondo contadino.Ma era un gioco … Continua a leggere

…indefinito…

…indefinibile angoscia nella mancanza dei miei tratti somatici…sono un volto senza occhi rivolti all’esterno…sono interiorità che si sfinisce all’ombra delle sue paure…un’inquietudine cieca bersaglia la capacità di vivere e non esiste possibilità di rinascita-solo l’attesa ed il sonno dogmatico all’ombra del fumo di sigarette che macchiano le mie mani di rosso-soltanto il ronzio di un’ape agonizzante nel suo ultimo fiore,ormai … Continua a leggere

…altomaroso rossore…

…raggi di sole attraverso le ferite trasversali della tenda affaticano gli occhi e la mente…fuoco nelle fenditure del corpo inaridisce il velo sottile dell’essere,portandomi sull’orlo dell’essere nulla…arancione dorato che affonda nell’onnipresente verde marcio,unendosi al colore profondo ed inquietante delle ortensie violacee che mi osservano ammassate ed indagatrici,come credo abbiano scrutato Virginia quando cercava riparo in una stanza tutta per sé…